Ciclocomputer GPS Bryton Rider 420E [test e recensione]

Le migliori offerte per Bryton Rider 420E

- 10% €116,95  €129,95
- 11% €169,50  €189,95
- 11% €169,80  €189,95
back to menu ↑

Il Bryton Rider 420E è un computer GPS funzionale e compatto che racchiude molta tecnologia per le sue dimensioni ridotte e il suo piccolo prezzo.

back to menu ↑

Introduzione

Il Bryton Rider 420E è un computer GPS funzionale e compatto che racchiude molta tecnologia per le sue dimensioni ridotte e il suo piccolo prezzo. Ha anche un’eccellente durata della batteria. L’unico “difetto” è che i pulsanti sul lato inferiore possono risultare difficili da usare.

Senza touchscreen a colori, mappe dettagliate o wi-fi, Bryton potrebbe sembrare un po’ indietro tecnologicamente, ma se si sta cercando un computer che sia semplice da configurare ed utilizzare e che funzioni con tutti i dispositivi ausiliari è una buona scelta!

back to menu ↑

Scheda tecnica

  • Dimensioni: 49,9 x 83,9 x 16,9 mm
  • Display integrato monocromatico LCD 2.3”/5,84 cm – 66 gr.
  • Supporto GNSS (GPS + Glonass + BDS + Galileo + QZSS / 5 reti satellitare per una migliore tracciabilità)
  • Funzione Follow Track (Segui il percorso) sugli itinerari caricati, con possibilità di attivare o annullare il tracciato durante la registrazione
  • Segnale sonoro (beep alert) prima delle svolte
  • Plan Trip via Bryton Active (Pianifica itinerari)
  • Funzione Back to Start, salva la traccia e ti riporta al punto di partenza
  • Cambiamento dei settaggi durante la corsa
  • Inserimento POI (punto di interesse) e informazioni cima (punto di scollinamento)
  • Supporto ANT+/BLE
  • Supporto WiFi+Bluetooth 4.0
  • Compatibile con power meter ANT+/BLE
  • Altimetro barometrico
  • 80+ funzioni
  • Memoria (laps): 130 laps
  • Memoria (ore): 300 laps
  • Altitudine e pendenza visibili durante la corsa
  • Temperatura
  • Inserimento lunghezza pedivella e visualizzazione dati potenza dx/ sx del power meter sul display
  • Bussola elettronica
  • Notifiche smart di chiamata, email e messaggi
  • Allarme tempo e distanza
  • Fino a 8 dati per pagina
  • Fino a 9 pagine di informazioni, impostabili anche via Bryton Active
  • 2 profili bici impostabili
  • Registrazione 1 sec.
  • ASD Auto Sensor Display: riconosce autonomamente il tipo di sensore utilizzato e visualizza i dati sul display
  • Supporto e auto-sincronizzazione STRAVA, TrainingPeaks, GoldenCheetah, Selfloops
  • Bryton Active per analisi post-allenamento
  • Durata della batteria fino a 35 ore
  • Certificato classificazione impermeabilità IPX7
Contenuto confezione: Rider 420 GPS, cavo USB, supporto per bici, guida veloce
back to menu ↑

La nostra prova

back to menu ↑

Contenuto della confezione

Per cominciare, lo schermo LCD mono da 2,3 pollici sembra un po’ vecchio stile, ma sicuramente sfrutta al massimo le sue dimensioni ridotte. E’ possibile configurarlo per avere 8 riquadri di dati per ciascuna delle 7 pagine e anche con lo schermo pieno di numeri è facile da leggere.
E’ utilizzabile anche al buio siccome è retroilluminato.

Quando si tratta di dati, ci sono tutti i dati di base (77 in totale) come il tempo, la velocità e l’altitudine con valori massimi e medi da studiare mentre si è in bicicletta o quando si torna a casa. E’ possibile anche impostare due diversi profili di bici.

E’ compatibile anche con il misuratore di potenza: un vantaggio a questo prezzo! E grazie alle connessioni ANT + e Bluetooth è sempre possibile avere una connessione con cardiofrequenzimetri, sensori di cadenza, sensori di velocità e simili.

In fatto di navigazione, il Bryton Rider 420E incorpora cinque diversi sistemi satellitari – GPS, Glonass, BDS, Galileo e QZSS – il che significa che dovrebbe avere una buona ricezione ovunque nel mondo. In genere il collegamento GPS avviene molto rapidamente in pochi secondi!

Per controllare il Rider 420E sono presenti quattro pulsanti: due nella parte inferiore e due nella parte inferiore.

Una volta sfogliate le impostazioni e settate le pagine diventa abbastanza intuitivo, con la maggior parte delle cose controllate dai due pulsanti più grandi in basso: il sinistro per scorrere le pagine o gli elenchi, il destro che conferma il comando.

I due piccoli pulsanti sotto l’unità servono per accensione e spegnimento, oltre che per accendere la retroilluminazione, fermare, mettere in pausa e tornare indietro.

Non si avverte il bisogno di usarli spesso mentre si è in bici, il che è una buona cosa perché quando il computer è montato sono abbastanza difficili da raggiungere, specialmente con guanti invernali.

back to menu ↑

Navigazione

Oltre alla registrazione dei dati, il 420E ha anche la possibilità di darti la navigazione passo-passo seguendo percorsi predefiniti che possono essere creati nell’app Active, caricati come file .gpx o auto sincronizzato da portali come Strava, Komoot e Ride.

Non ci sono mappe vere e proprie: fornisce una sorta di traccia ma indicando la distanza in tempo reale per la svolta successiva, ed anche i nomi delle strade. Ha funzionato abbastanza bene anche su percorsi più lunghi, pur su strade secondarie.

E’ possibile anche aggiungere POI (punti di interesse) ai percorsi ed il Bryton mostrerà la distanza rimanente finchè non ci si arriva.

back to menu ↑

Batteria e ricarica

La durata della batteria è piuttosto impressionante, con un massimo indicato di 35 ore da Bryton, ed in condizioni di normale utilizzo usando solo le modalità di registrazione dei dati il tempo è apparso molto realistico.

Anche usando la navigazione non sembra avere una variazione significativa nel consumo. La batteria inoltre mantiene bene la carica, quindi anche non usandolo per un paio di settimane resta carico.

La ricarica avviene tramite Micro USB, collegando la parte inferiore dell’unità. È coperto da una copertura di gomma su misura e non si riscontrano problemi neppure con la pioggia.

back to menu ↑

Montaggio

Bryton fornisce il solito supporto a spirale in plastica per la barra o lo stelo, ma il dimensionamento del morsetto è molto simile a quello trovato su Garmin, quindi c’è una certa compatibilità tra i 2 marchi. Non si sente alcun click quando l’unità viene messa in posizione, ma rimane bene ancorata anche sulle asperità della strada.

Come per qualsiasi altra cosa, è presente una anche per i computer di Bryton.
Si chiama Active e da qui è possibile personalizzare le schermate ed impostare le notifiche intelligenti sul dispositivo per quando il telefono riceve un’e-mail, una chiamata o un SMS.

Si possono anche caricare le uscite in bici sullo smartphone tramite Bluetooth e consultare tutti i dati, in quanto l’app mostra molti dettagli.
Funziona perfettamente sia su Android che su iOS.

back to menu ↑

Conclusioni

Il Bryton Rider 420E è un’unità di prim’ordine.
Sembra ben costruito ed è sicuramente resistente: è stato (anche) volutamente fatto cadere alcune volte solo per vedere come avrebbe potuto affrontare un incidente e non c’è un singolo segno sul corpo o sullo schermo.

Per quanto riguarda il software, ha funzionato perfettamente senza alcun crash o altro problema.

Nel complesso, il 420E è una piccola ed eccezionale unità che svolge molte delle attività che si trovano su computer GPS molto più costosi.

back to menu ↑

Il nostro giudizio

8.4 Punteggio totale
Ciclocomputer GPS affidabile a buon prezzo

Unità GPS compatta e facile da usare che offre un molti dati, durata e mappa di base per una cifra, tutto sommato, relativamente bassa

Rapporto qualità/prezzo
9
Prestazioni
8
Peso
8
Durata
9
Design
8
Pro
  • Batteria a lunga durata
  • Facile da utilizzare
  • Rapporto qualità-prezzo
Contro
  • Le posizioni dei pulsanti potrebbero essere migliori
Scrivi la tua recensione
La tua opinione ci interessa

Lascia un commento

Il tuo punteggio totale

0
Compara prodotti
Bikevisor
Confronto prodotti
  • Totale (0)
Confronto
0