Come ridurre il peso della bici di 1 kg senza spendere una fortuna

Ognuno di noi vorrebbe una bici la più leggera possibile, senza spendere soldi inutilmente o senza spendere una fortuna. Con scelte accurate si può alleggerire la propria bici senza spendere una fortuna

back to menu ↑

Cosa cambiare

Per molti di noi la modifica e l’aggiornamento della propria bici sono parte del divertimento, ed avere una bici leggera è un obiettivo comune a molti se non a tutti.
I componenti ultraleggeri sono molto costosi, ma partendo da una bici di fascia media si può risparmiare peso senza andare in rovina sostituendo: ruote, pneumatici, camere d’aria, sella, reggisella, manubrio, attacco manubrio.
Di base comunque già la sostituzione di ruote, pneumatici e sella può abbassare notevolmente il peso!

Questo è uno degli aggiornamenti primari e più comuni, siccome le ruote di serie spesso oscillano intorno ai 2 kg o più. Un cambio di ruote per passare a qualcosa di più leggero e meglio costruito può portare una sostanziale differenza nelle sensazioni di guida e anche alla bilancia.

Ci sono delle possibili alternative a costo ragionevole: le Fulcrum Racing 3 (ditta controllata da Campagnolo) compatibili Shimano/Sram/Campagnolo con i loro 1.555 gr di peso la coppia nella versione 2017 si portano a casa con meno di 450 € oppure le Vision Trimax 30 sempre in versione 2017 con 1.580 gr di peso la coppia a meno di 350 €.

Chiaramente ci sono ruote più leggere ma bisogna puntare al carbonio che ha costi più elevati.

back to menu ↑

Pneumatici

E’ difficile discostarsi dai Continental GP 4000 S II (qui la recensione) per la loro combinazione di peso, resistenza al rotolamento e affidabilità. Ci sono chiaramente pneumatici più leggeri e con migliore scorrevolezza ma sacrificano la resistenza alla foratura.

Se invece si punta maggiormente ad una riduzione di peso si può prendere in seria considerazione la Continental Grand Prix Supersonic con 140gr di peso.

back to menu ↑

Camera d’aria

Le camere d’aria sono una grande fonte di risparmio peso. Questo perché anche le più leggere sono relativamente economiche rispetto al risparmio di peso che comporterebbe l’acquisto un componente ben più costoso come la sella o le ruote.

Le 3 scelte migliori per il risparmio peso sono le Continental Supersonic con i loro 50 gr di peso, le Schwalbe Extra Light con 65 gr di peso e le Vittoria Ultralite con 80 gr di peso; tutte ideali per riduzioni di peso economiche.

Se vuoi perdere peso senza utilizzare un budget importante puoi puntare alla Pro Falcon Ti. Con un peso di 205 gr e soli 20 euro di costo si dimostra la più economica.

Scendendo di peso e stando su cifre abbordabili si può pensare alla Selle San Marco Aspide, 123 gr di peso e circa 140 euro, invece per prodotti più light come Selle San Marco Mantra Superleggera che pesa 117 gr, bisogna quasi raddoppiare la cifra.
Se invece si punta ad una sella ultraleggera full carbon, la fa da padrona la Selle Italia SLR C59 con 63 gr di peso a 391 €.

back to menu ↑

Reggisella

Un tipico esempio di reggisella leggero è rappresentato dal Deda Elementi Superleggero RS realizzato completamente in carbonio UD con un peso di 176 gr; stesso peso per il Fizik Cyrano 00 Carbon, oltre che dallo Zipp SL Speed da 185 gr.

In fascia economica troviamo invece il Ritchey Comp a 35 euro con un peso di 250 gr.

Risparmiare peso sul manubrio può essere un’operazione costosa, anche in base al modello voluto. Per abbattere notevolmente il peso è necessario passare ad un manubrio completamente in fibra di carbonio con costi notevoli.
Per esempio il Deda Superleggero da 180 gr. realizzato in fibra di carbonio HR40 e resina con fibra unidirezionale costa praticamente 1 euro al grammo.

A 248 gr di peso (per la versione da 42cm di larghezza), troviamo lo Deda Zero100 a meno di 70 euro, realizzato con una resistente lega a spessore triplicato 7075 T6.
Uno simile come peso (210 gr.) realizzato in carbonio UD come può essere il K-Force di Fsa ha un costo praticamente triplicato.

back to menu ↑

Attacco manubrio

Si potrebbe pensare per l’attacco manubrio non ci sia molto peso da risparmiare. Un bici di fascia media solitamente monta un attacco manubrio da 140-150 gr di peso per lunghezza di 110mm. Il 110 mm più leggero, il Deda Superleggero lo trovi qui) pesa circa 103 gr, quindi ha in proporzione un costo elevato per risparmiare solo pochi grammi.

back to menu ↑

Dadi e bulloni

Qualcuno è sempre tentato di sostituire i bulloni in acciaio con quelli in titanio o alluminio per risparmiare qualche grammo…. non fatelo.

Le leghe di alluminio e titanio ad alta resistenza sono pensati soprattutto per risparmiare peso ma non hanno la stessa resistenza e durata di una lega di acciaio.

Gli unici sostituibili senza problemi particolari siccome hanno poco carico e non sono in parti delicate sono quelli dei portaborraccia e del serraggio del deragliatore.

back to menu ↑

Lista completa

Per gli appassionati, ecco una tabella riassuntiva dei componenti consigliati per la riduzione di peso della propria bici, con un peso indicativo del componente originario e il costo per ogni grammo di peso risparmiato, in modo da capire facilmente dove è conveniente agire o meno.
Il peso può essere ulteriormente diminuito semplicemente cambiando il reggisella indicato nella tabella con il Deda, oppure acquistando componenti di fascia più alta usati al fine di contenere i costi.

PRODOTTOPESO ORIGINARIO (GR.)PESO ATTUALE (GR.)RISPARMIO (GR.)PREZZO (€)PREZZO PER GRAMMO (€)
Ruote Vision Trimax T30 20172.0001.5804203501.2
Pneumatici Continental GP4000s II 23mm (2)540410130602.17
Camere d'aria Vittoria Ultralite (2)22016060610
Sella Selle San Marco Aspide3001231771401,26
Reggisella Ritchey Comp30025050351,43
Manubrio Deda Zero10032524877701,10
TOTALE9146612,86
La tua opinione ci interessa

Lascia un commento

0
Compara prodotti
Bikevisor
Confronto prodotti
  • Totale (0)
Confronto
0