I 20 migliori caschi da ciclismo su strada leggeri ad alte prestazioni

Con un casco da ciclismo ad alte prestazioni ottieni una combinazione difficile da raggiungere: peso ridotto, ventilazione, comfort e, negli ultimi modelli, aerodinamica

back to menu ↑

Introduzione

Si può acquistare un casco decente per meno di 40 €, ma con un casco di qualità, leggero e confortevole e magari pure aerodinamico la cifra sale: vedremo però che è meglio puntare alla qualità piuttosto che al risparmio!

I principali vantaggi dei caschi da ciclismo ad alte prestazioni sono il peso ridotto e una migliore ventilazione, entrambe essenziali per le uscite più lunghe.
Inoltre i migliori sistemi di regolazione e maggiore attenzione alla forma fanno sì che questi caschi da ciclismo spesso offrano una migliore vestibilità.
Negli ultimi anni abbiamo assistito anche all’introduzione della tecnologia MIPS, che aiuta a ridurre la gravità di alcuni tipi di lesioni in caso di incidente

I caschi da ciclismo moderni più leggeri arrivano a circa 200 gr, abbastanza leggeri per non sentirli quasi. Raggiungere pesi molto bassi pur rispettando gli standard non è facile ed implica l’uso di materiali ad alta tecnologia ed un design molto accurato. L’S-Works Prevail da 185 gr di Specialized, ad esempio, è rinforzato internamente con uno scheletro in aramide. Altri caschi super leggeri hanno sistemi di regolazione minimali e ridotti, che richiedono l’uso di materiali plastici leggeri ma resistenti e cinturini in tessuto leggero, nessuno dei quali è economico.

back to menu ↑

Ventilazione

I materiali che permettono ad un casco da ciclismo di essere leggero permettono anche una migliore ventilazione perché consentono di aumentare le dimensioni delle prese d’aria e dei canali interni. Molto semplicemente, c’è meno materiale per la struttura e quindi c’è più spazio per il flusso d’aria.

In alcuni caschi la culla che si adatta intorno alla testa solleva il corpo del casco dal cuoio capelluto, migliorando ulteriormente la ventilazione. Questa è stata una caratteristica importante dell’ultima generazione di caschi aerodinamici.

Molti caschi da ciclismo dalle prestazioni moderne hanno culle che avvolgono leggermente tutta la testa, diffondendo il peso già basso su una vasta area e lasciando molta parte del cuoio capelluto libera.

Anche le forme dei caschi sono migliorate e l’uso quasi universale di una sorta di regolatore per perfezionare la calzata significa che questi caschi può essere facilmente modificata senza utilizzare spessori interni.

back to menu ↑

Aerodinamica

Come in quasi tutti gli altri aspetti del ciclismo, l’aerodinamica è l’ultima grande novità. Le bici da strada e le ruote aerodinamiche sono state combinate con caschi testati in galleria del vento per offrire un vantaggio aerodinamico.

Da semplici gusci di plastica per coprire le prese d’aria per situazioni come uno sprint in cui conta ogni frazione di secondo, a caschi con meno prese d’aria e calotte esterne lisce. Questa tipologia di casco “chiuso”, ovviamente, ha il vantaggio di essere più caldo in inverno.

back to menu ↑

Lazer Genesis

Il Genesis di Lazer si è evoluto partendo da un casco di fascia media diventando più leggero e traspirante: si comporta bene nelle giornate calde e durante le gare. La ventilazione è tra le migliori, la vestibilità è molto confortevole e il sistema di ritenzione Rollsys funziona molto bene. Il prezzo è l’unico piccolo problema.

L’ultima versione di Lazer perde 65 grammi dalla precedente. Le prese d’aria sono aumentate in dimensioni e numero, da 19 a 22, ma il sistema di ritenzione Rollsys è invariato e funziona ancora molto bene. Il peso ridotto – è il casco Lazer più leggero di sempre – non ha fermato le innovazioni di Lazer che ha creato anche una versione più pesante equipaggiata con Mips per una maggiore protezione dagli urti.

Questo Lazer Genesis è più leggero sia del modello originale di alcuni anni fa che del precedente casco di fascia alta di Lazer, lo Z1.

back to menu ↑

Abus AirBreaker

back to menu ↑

Abus Airbreaker Road Helmet 2020 - bianco, bianco

€182,48
back to menu ↑

Casco Abus AirBreaker Nero

- 16% €209,00  €249,95

L’Abus AirBreaker è un eccellente casco che fornisce un molta ventilazione in un pacchetto leggero e di basso profilo.

La forma complessiva di AirBreaker è la stessa del GameChanger di Abus. I caschi Aero tendono ad essere più pesanti della maggior parte degli altri e la ventilazione è generalmente compromessa, da qui l’introduzione di AirBreaker. In taglia M pesa soli 214 gr ed ha un livello di ventilazione simile a quello di Abus Aventor.

La ventilazione di AirBreaker è la sua migliore caratteristica. È un design in-mould (il che significa che il guscio esterno è collegato in modo permanente al polistirene espanso interno) con quello che Abus chiama rinforzo strutturale ActiCage – essenzialmente una struttura in plastica all’interno dell’EPS: l’idea è di avere grandi prese d’aria senza la sicurezza del casco venga compromessa. Molte altre marche fanno qualcosa di simile.

back to menu ↑

Catlike Kilauea

Il nuovo Catlike Kilauea è un ottimo casco per chi trascorre molto tempo al caldo poiché la ventilazione è incredibile e grazie ai livelli di comfort di prim’ordine – oltre al fatto che pesa pochissimo – significa che si avverte a malapena di averlo in testa.

In taglia M pesa solo 252 gr e, a dire il vero, sembra ancora più leggero una volta indossato. Questo sicuramente aumenta il livello di comfort.

A ciò si aggiunge la forma del Kilauea, che è piuttosto allungata e più ampia nella parte posteriore.

back to menu ↑

Lazer Z1 MIPS

Il Laser Z1 MIPS unisce i già straordinari punti di forza dell’originale Z1 e aggiunge la promessa di protezione aggiuntiva dello strato MIPS – Sistema di protezione dagli impatti multidirezionale.

L’originale Z1 offriva un comfort straordinario grazie all’innovativo sistema di chiusura, con il quadrante sulla parte superiore del casco che stringeva il sistema attorno all’intera testa. Il sistema lo mantiene sempre in posizione qualunque sia la forma della tua testa. Il MIPS è stato integrato davvero bene, quindi non ha alcun impatto.

Anche la ventilazione è un vero punto di forza, con lo strato MIPS di impatto trascurabile rispetto all’originale. La riduzione dell’aria entrante è solo minimale e difficilmente avvertibile rispetto alla versione non MIPS.

back to menu ↑

Giro Aether MIPS

back to menu ↑

Casco Giro Aether (MIPS) 2019 - Highlight Yellow-Black 20, Highlight Yellow-Black 20

€319,95

Giro Aether è un ottimo casco da ciclismo che offre un eccellente livello di ventilazione, molto comfort e la nuova tecnologia MIPS.

La tecnologia MIPS è la sua caratteristica più importante. MIPS è l’acronimo di Multi-directional Impact Protection System ed è “scientificamente dimostrato che consente di ridurre il movimento di rotazione assorbendo e reindirizzando le energie di rotazione e le forze trasferite al cervello dagli impatti angolati alla testa”.

MIPS di solito ha la forma di una fodera interna, uno strato di plastica in policarbonato che si trova tra la testa e il polistirene espanso (EPS). Qui, invece di essere aggiunta in seguito, la tecnologia MIPS è parte integrante della costruzione del casco.

back to menu ↑

Bell Stratus MIPS

back to menu ↑

Casco Bell Stratus MIPS 2019 - Silver-Silver White 20, Silver-Silver White 20

€154,02

Il casco da ciclismo Bell Stratus MIPS è di qualità, confortevole con un’ottima vestibilità ed è disponibile in un’ampia gamma di colori. Lo Stratus MIPS è l’ultimo casco Bell di secondo livello, sotto lo Zephyr, e condivide molte delle sue caratteristiche, le differenze principali sono un singolo guscio in policarbonato al posto del laminato a doppia densità ed un notevole risparmio.

back to menu ↑

MET Trenta 3K Carbon

back to menu ↑

Casco Met Trenta 3K Carbon Nero opaco

- 17% €249,00  €299,90

Il casco Met Trenta 3K Carbon è leggero, bello da usare e secondo il produttore offre un vantaggio aerodinamico rispetto a un casco tradizionale.

Il peso in taglia M è di 220 gr. Il risparmio di peso sulla maggior parte degli altri caschi avrà un effetto trascurabile sulla velocità, ma è sicuramente più comodo di uno più pesante.

Met ha mantenuto basso il peso utilizzando schiuma EPS (polistirene espanso) che è il 20% meno densa del normale, afferma, senza influire sulla capacità del casco di assorbire energia in caso di impatto; questo deriva dal modulo elastico della gabbia in carbonio che è incorporato in essa. Si può vedere il carbonio intrecciato nero sotto la scocca in policarbonato stampato bianco. Met insiste sul fatto che questo carbonio è strutturale piuttosto che estetico: è proprio l’aggiunta del carbonio, che non è presente sul Trenta standard, che consente l’uso dell’EPS più leggero.

back to menu ↑

Met Strale

Il casco da ciclismo Met Strale crea un equilibrio tra aerodinamica, raffreddamento e comfort che fa chiedere se si ha davvero bisogno di spendere di più per un casco in polistirolo.

Lo Strale costa la metà del Met Manta Aero, ma offre quasi le stesse prestazioni. Senza dubbio ci saranno dati che diranno che non consente di risparmiare tanti watt a una determinata velocità, ma dipende sempre dall’uso che se ne fa e dallo stile di guida adottato.

Con otto prese d’aria frontali, Strale ne ha molte meno rispetto ad altri caschi, ma di certo non tiene caldo.

back to menu ↑

Met Manta

back to menu ↑

Casco da strada MET Manta 2019 - Nero/Rosso, Nero/Rosso

€205,38

L’aerodinamica è importante in una gara ciclistica ed i professionisti badano molto a questo fattore. ‘Il casco aerodinamico chiuso più veloce’ afferma Met sulla sua nuovissima Manta; una grande frase, ma questo casco da ciclismo non si limita ad andare veloce.
Met afferma che Manta risparmia 10 watt a 50 km/h rispetto ai suoi concorrenti.

back to menu ↑

BBB Tithon

Se si cercano le migliori prestazioni aerodinamiche per lo sprint finale alla termine di una gara, unite ad una ventilazione adeguata, BBB Tithon è un’ottima opzione.

La ventilazione: ci sono solo due fori nella parte anteriore e tre nella parte posteriore. Tuttavia, va analizzato il modo in cui funzionano: in pratica tirando l’aria attraverso un’area ad alta e bassa pressione, permette di ottenere un livello sorprendente di flusso d’aria nonostante le apparenze.

È uno di quei caschi da ciclismo da scelgere se se tutto ciò che interessa è risparmiare watt.

back to menu ↑

Kask Mojito

Il produttore italiano Kask ha creato una gemma col Mojito, un design leggero e relativamente economico che si adatta perfettamente un po’ a chiunque.

Grazie in parte alla sua sponsorizzazione con il vecchio Team Sky, Kask è ora ampiamente riconosciuto come leader nel mercato dei caschi. Il Mojito è ora il suo casco di fascia media dopo essere stato utilizzato dal team di professionisti fino al 2014, quindi include ancora molta tecnologia di ventilazione e costruzione leggera che spereresti di ottenere da un modello di livello professionale.

back to menu ↑

Bell Zephyr MIPS

Il casco Bell Zephyr MIPS potrebbe essere una delle opzioni più costose in circolazione, ma è ben ventilato, abbastanza basso profilo e vanta un nuovo eccellente sistema di adattamento integrato MIPS.

Giusto per essere sempre al passo con i MIPS – o il sistema di protezione dagli impatti multidirezionale a lungo – è “una tecnologia rivoluzionaria che consente al casco di scivolare rispetto al cervello, aggiungendo maggiore protezione contro la violenza rotazionale del cervello causata da impatti angolati”.

back to menu ↑

Catlike Mixino

Senza dubbio, il casco da ciclismo più riconoscibile nel gruppo professionale. Con le sue peculiari prese d’aria stilose e la forma leggermente bulbosa, il Catlike Mixino sembra un oggetto creato dalla natura. È superbamente ventilato, si adatta bene e pochi caschi pesano meno.

Il motivo per cui il casco ha questa forma unica è grazie al suo scheletro in aramide, che si trova sotto la “schiuma” del casco. È rinforzato con grafene per consentirgli di avere un numero significativo di prese d’aria (39 in totale) e un peso molto leggero (227 gr) senza influire sulla sicurezza in caso di incidente.

back to menu ↑

Kask Rapido

back to menu ↑

kask rapido

- 13% €65,00  €75,00

Il Kask Rapido è un casco piuttosto eccellente e uno dei modelli più economici che si classifica come un casco da ciclismo leggero e ad alte prestazioni

L’aspetto sobrio, la fantastica ventilazione e il prezzo contenuto lo rendono davvero un ottimo affare. E’ robusto e disponibile in una varietà di colori, e grazie ad un guscio di plastica pieno si pulisce facilmente.

Il profilo ribassato si adatta a molte forme della testa e il sistema di ritenzione offre una vasta gamma di regolazioni.

back to menu ↑

Poc Octal

back to menu ↑

POC Octal 2020 bianco Casco bici da corsa, Unisex (donna / uomo), Taglia L, Acce

€199,95

La prima cosa da dire su questo casco da ciclismo è che attira l’attenzione.
È un casco molto ben ventilato, con una buona vestibilità e una leggerezza impressionante.

L’elemento del Lazer Z1 che spicca di più è che è stato progettato pensando alla ventilazione, con 30 prese d’aria in tutto il corpo. Il flusso d’aria è buono e sicuramente tra i migliori. Ha anche un grande passaparola; questo è uno dei caschi da ciclismo più amati in circolazione per la sua ventilazione e vestibilità.

La forte aderenza si ottiene attraverso il sistema Rollsys di Lazer, che mantiene la pressione su tutta la testa anziché posizionarla sul retro come la maggior parte degli altri sistemi di regolazione del casco. Ciò significa che non ci sono punti caldi di pressione, il che lo rende comodo da indossare per lunghi periodi di tempo. In termini di montaggio del casco, è facile in quanto ha solo una ruota sulla parte superiore del casco che si gira per stringere o allentare.

La Z1 è inoltre dotata di un aeroshell, che copre la parte superiore per migliorare l’aerodinamica o tenere caldo quando fa freddo.

back to menu ↑

Bontrager Ballista MIPS

Il Bontrager Ballista è un casco da strada aerodinamico con un’ottima ventilazione che mantiene la testa fresca e confortevole durante la guida.

Bontrager afferma che Ballista ha meno resistenza rispetto a qualsiasi altro casco da strada aero; afferma che la Ballista supera lo Specialized Evade, Louis Garneau Course e Giro Air Attack, secondo le misurazioni nella galleria del vento.

La cosa certa sono le tre prese d’aria molto grandi davanti e altre due sulla parte superiore del casco. Queste conducono l’aria in profondi canali nell’EPS (polistirene espanso) che corrono proprio sopra la testa e su una serie di porte di uscita sul retro.

back to menu ↑

Giro Synthe

Il Giro Synthe è un casco da strada aerodinamico leggero, comodo e molto ben ventilato.

Giro lo chiama Synthe perché ritengono che sintetizzi tutte le caratteristiche che si vorrebbero in un casco da strada ad alte prestazioni: peso ridotto, molta ventilazione, una buona vestibilità ed efficienza aerodinamica.

Il peso in taglia M è di 223 gr. Si adatta comodamente, grazie al sistema Roc Loc Air di Giro che solleva leggermente il corpo del casco dalla testa. È anche uno dei caschi più ventilati. Secondo Giro, l’uso di una forma della testa sensibile al calore rivela che Synthe è più fresco dell’Eeon esistente e quasi fresco come una testa nuda.

back to menu ↑

Specialized Prevail II MIPS ANGI

Se “prestazioni” significa “peso ridotto”, questo è il casco giusto. Specialized Prevail II è l’apice del design del casco ventilato di Specialized: il casco più leggero e meglio ventilato che abbiano mai messo in vendita. E in uso è davvero, fresco, leggero e molto confortevole.

L’ultima versione di Prevail incorpora la tecnologia MIPS, oltre alla funzione ANGI che invia un avviso di emergenza in caso di crash.

Il casco Prevail è stato a lungo un casco popolare con ciclisti focalizzati sulle prestazioni perché è comodo, ben ventilato e seriamente leggero. Questa versione conserva tutto ciò che era buono sull’originale ma ha un profilo molto più basso. Non solo ha un aspetto migliore, ma offre una migliore ventilazione e gestione del sudore, oltre a ridurre il rumore del vento dell’originale.

L’unica critica che è stato possibile livellare al Prevail originale era il suo profilo molto ampio. Questo è stato sistemato con Prevail II. È un casco molto più elegante e di profilo più basso, si trova più in basso sulla testa e non sporge ai lati come prima.

Tale riduzione non ha ridotto il peso, come ci si potrebbe aspettare. Il Prevail II pesa 201 gr, rispetto ai 190 gr del Prevail originale, entrambi in taglia M. Tuttavia, è uno dei caschi più leggeri sul mercato. Specialized afferma anche che il profilo più basso offre anche un piccolo miglioramento aerodinamico.

back to menu ↑

KASK Protone

back to menu ↑

Casco da strada Kask Protone - Nero/Rosso, Nero/Rosso

€255,00

Il Protone di Kask, sviluppato in collaborazione con il Team Sky, è un casco altamente regolabile, fresco e confortevole, con un prezzo premium. Secondo le affermazioni di Kask vanta un’impressionante aerodinamica anche per un casco ben ventilato.

Sembra che avvolga completamente la tua testa, con un buon flusso d’aria proprio attraverso la parte superiore della testa che mantiene bassa l’umidità.

La tua opinione ci interessa

Lascia un commento

0
Compara prodotti
Bikevisor
Confronto prodotti
  • Totale (0)
Confronto
0